PERSIANE SPLENDENTI: CONSIGLI UTILI

Difficile da non notare: il maltempo, l’inverno e lo smog degli scorsi mesi hanno rovinato l’aspetto delle vostre persiane che, con l’arrivo della bella stagione, necessitano di una buona manutenzione.
Le imposte sono realizzate con diversi materiali, come il legno, il PVC e l’alluminio, ognuno dei quali reagisce in modo differente agli agenti atmosferici, richiedendo quindi delle modalità di pulizia differenti. È necessario porre estrema attenzione durante la pulizia, per evitare di danneggiare la superficie e di rovinare il colore.
Ecco a voi i nostri consigli utili per mantenere in splendida forma le vostre persiane!

PULIZIA DELLE PERSIANE IN PVC
Il PVC è uno dei materiali più richiesti degli ultimi anni; apprezzato in particolare per la sua resistenza, un altro aspetto positivo riguarda la sua manutenzione, semplice e poco articolata.
Dopo aver spolverato ogni angolo, applicate sulla persiana un prodotto sgrassante specifico – o un semplice composto di acqua calda e sapone neutro – utilizzando uno spruzzino. Lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate con acqua fredda e un panno morbido.
Attenzione! Seppur la manutenzione delle persiane in PVC non richiede particolari sforzi, non dimenticate di pulirle regolarmente, per assicurarvi una maggiore resistenza e durata.

PULIZIA DELLE PERSIANE IN ALLUMINIO
Materiale più difficile da trattare rispetto al PVC, la manutenzione delle persiane in alluminio richiede maggiore tempo e attenzione.
Dopo aver spolverato in ogni angolo – per farlo potete utilizzare una scopa dalle setole morbide e successivamente un panno per raggiungere ogni fessura – preparate una soluzione con acqua calda, aceto e detersivo per piatti: immergete una spugna che non sia abrasiva e pazientemente strofinatela su tutta la superficie.
Per l’asciugatura potete utilizzare come sempre un panno oppure, trattandosi di un materiale soggetto alla formazione di aloni, utilizzate dei fogli di giornale, come vi avevamo suggerito nell’articolo relativo alla pulizia dei vetri!

PULIZIA DELLE PERSIANE IN LEGNO
Ultimo, ma non meno importante – e non meno difficoltoso – il legno è il materiale d’eccellenza utilizzato nella produzione delle persiane. A differenza del PVC e dell’alluminio però, il legno richiede maggiore attenzione e cura nella sua manutenzione.
Per la pulizia, affidatevi prima a un piumino da spolvero e poi a un pennello per eliminare tutta la polvere dalla superficie, che in questo caso si sarà accumulata anche all’interno delle venature del legno.
Per il lavaggio, affidatevi ancora una volta al detersivo per piatti – ottimo per sgrassare – diluito in acqua calda e risciacquate. Una volta che le persiane sono asciutte, passate su tutta la superficie l’olio paglierino, per donare lucentezza e nutrire il legno.

Il trattamento delle persiane in legno però non finisce qui: per far fronte ai danni provocati dalle intemperie e dalla prolungata esposizione al sole, sarà necessario procedere periodicamente con una vera e propria “ristrutturazione”. Non disperate: è un’operazione lunga e laboriosa ma, quando vedrete i risultati, ne rimarrete entusiasti!
Appoggiate la persiana da trattare su due cavalletti per stabilizzarla e coprite il pavimento sottostante con dei fogli di giornale, per evitare di macchiare e rovinare la superficie. Rimuovete la vecchia vernice strofinando sul legno della tela abrasiva o della carta vetrata. Una volta terminata l’operazione è arrivato il momento di pitturare la persiana: utilizzate della vernice a spruzzo e poi, una volta asciutta, fissate il colore applicando per due volte lo smalto.

La pulizia delle persiane, soprattutto quando si abita in un condominio, non è un’operazione semplice da svolgere. Per questo puoi rivolgerti ai professionisti di Fra.mar, per un risultato ottimale e di qualità!

Decliniamo ogni responsabilità in caso di danni agli oggetti causati dall’utilizzo di materiali e strumenti indicati nell’articolo.