COME PULIRE LE ZANZARIERE

Nella lista degli alleati fidati per il benessere domestico, le zanzariere occupano senza dubbio un posto d’onore. Dopo anni di dure battaglie giocate a suon di zampironi, spray e apparecchi elettrici di ogni tipo, la zanzariera ci ha permesso di lasciare le finestre aperte anche durante la bella stagione, bloccando il passaggio degli insetti in modo naturale e poco invasivo.

Le notti estive trascorrono in serenità grazie a questa semplice maglia di rete presente sul mercato in diversi modelli per poter soddisfare ogni nostra necessità: che siano fisse, rimovibili, a rullo o a scorrimento laterale, la funzione – e il risultato – non cambia!

Proprio per l’importanza del ruolo svolto, una corretta manutenzione delle zanzariere è indispensabile per garantirne il corretto funzionamento ed evitarne il deterioramento.
Niente paura! La pulizia richiede pazienza ma gli strumenti necessari per svolgerla li troverete già in casa.

Siete pronti? Ecco come pulire in modo semplice e veloce le vostre zanzariere!

PULIRE LE ZANZARIERE RIMOVIBILI
Le zanzariere mobili consentono di operare con maggiore comodità ma, per un corretto svolgimento della pulizia, è bene svolgere l’azione all’aperto, in giardino o sul terrazzo; se questo non è possibile, scegliete una stanza areata e coprite il pavimento con un telo o dei fogli di giornale.

Per procedere alla pulizia manuale, quando la zanzariera è formata da una rete in metallo (quindi rigida), dovrete sciacquarla sotto un getto di acqua per eliminare polvere e altri residui di sporco. Nel caso di una zanzariera con la rete in plastica, cioè pieghevole, invece, potete immergerla in un contenitore riempito con una soluzione di acqua tiepida e prodotto sgrassante (anche il sapone di Marsiglia o l’aceto vanno bene, in piccole dosi) e successivamente procedete al risciacquo e all’asciugatura da svolgere con un panno morbido.

PULIRE LE ZANZARIERE FISSE
Nulla è impossibile nel mondo delle pulizie! Anche le zanzariere fisse infatti, nonostante non possano essere rimosse, potranno tornare al loro splendore iniziale, basterà munirsi di una scala e di (tanta) pazienza.

Per iniziare, abbassate la persiana o la tapparella esterna oppure inserite un cartone tra i binari della struttura, così da creare una base di appoggio per la pulizia. Successivamente, provvedete a rimuovere la maggior parte della polvere accumulatasi nel tempo sulla rete utilizzando un pennello a setole morbide, un piumino o, per velocizzare l’operazione, un’aspirapolvere con una potenza di aspirazione bassa.

Nel caso di zanzariere a rullo, è importante non dimenticare di pulire a fondo anche i binari, utilizzando una bomboletta di aria compressa, evitando così che, una volta riavvolta, la zanzariera si sporchi nuovamente. Procedete dall’alto verso il basso e strofinate la rete molto delicatamente con una spugna o un panno inumidito con una soluzione di acqua e una piccola quantità di sapone di Marsiglia, aceto o detersivo per piatti; non esagerate con la quantità di detergente naturale, altrimenti dovrete dilungarvi con un risciacquo operoso!

Per le zanzariere plissettate il metodo di pulizia non cambia, ma ricordate di procedere per zone e mai quando la zanzariera è completamente stesa, per ridurre al minimo la pressione sulla tela.

Un ultimo consiglio? Per velocizzare l’operazione, potete affidarvi al vaporizzatore! Ricordatevi solo di utilizzarlo a bassa potenza e di mantenere qualche centimetro di distanza tra la rete e il getto di vapore.

Per garantire alle vostre zanzariere un trattamento di qualità, rivolgetevi agli specialisti di Fra.mar! Visitate il nostro sito e contattateci, troveremo la soluzione giusta per ogni vostra esigenza.

 

Decliniamo ogni responsabilità in caso di danni agli oggetti causati dall’utilizzo di materiali e strumenti indicati nell’articolo.